A vele spiegate
La barca a vela è un ottimo strumento per migliorare la conoscenza reciproca in un ambito extralavorativo.
È particolarmente adatta in quei gruppi appena costituiti o in cui si vogliono ridurre le distanze psicologiche tra le persone.
Come attività è molto adatta anche per sensibilizzare le persone su tematiche legate ai ruoli, al lavoro in Team e alla Leadership. Facendo Attività su più barche e quindi più Team, è uno strumento valido per allenare al coordinamento tra Team e alla cooperazione. Le Barche a Vela sono anche un’idea creativa (nella stagione estiva) per ambientare Riunioni o Convention e danno il vantaggio di essere più economiche rispetto ad un Hotel di fascia media.
La Barca a Vela è un contesto ideale per Lavorare in Squadra e si presta metaforicamente molto bene alla vita aziendale. La Barca è l’Azienda che deve raggiungere degli obiettivi entro periodi definiti e tutti in Azienda (come in Barca) hanno un ruolo preciso e lavorano al massimo per portare l’Azienda al successo. Ma spesso il mercato è turbolento e imprevedibile (come le condizioni metereologiche o la direzione del vento) e quindi i managers devono cambiare i programmi e cambiare la rotta per sfruttare i problemi traducendoli in opportunità. Spesso manca la visibilità sul prossimo immediato futuro e su come reagirà il mercato ad alcune nostre azioni, quindi è come navigare di notte con un radar che ha una portata limitata. Talvolta siamo costretti a collaborare con dei partner commerciali o con dei colleghi di altre funzioni aziendali (più equipaggi su altre barche in flottiglia) scambiandoci informazioni per ritrovarci puntuali al punto di arrivo.
I Problem Solving sono studiati per coinvolgere tutti i ruoli assegnati ai partecipanti che, periodicamente, dovranno scambiarsi di ruolo, mettere in comune le informazioni e le esperienze, imparando dai propri errori e da quelli degli altri. Anche in questo programma è previsto che dopo ogni Problem Solving, i vari gruppi o sottogruppi si fermino per fare debriefing e analizzare il modo in cui si è lavorato, per trarre regole di comportamento e suggerimenti da riportare nel contesto lavorativo in azienda (è il principio base dell’Outdoor Training).
 
L’utilizzo della barca a vela come Outdoor Training Development
Chiunque può partecipare a questi programmi e non serve essere esperti di Barca a Vela, anzi l’obiettivo di uscire dalla propria “Zona di Comfort” cimentandosi a fare in gruppo qualcosa di cui non si è capaci, sarà la “Piccola Sfida” di ognuno.- È dedicato a soggetti con posizioni di: coordinamento, controllo, comando, vendita, gestione, pianificazione, etc…

  • È ad alto contenuto emotivo;
  • È parte di un progetto formativo nel quale è inserito come start up, momento focale oppure catalizzatore finale.

I “mezzi outdoor” utilizzati sono imbarcazioni.
La location è direttamente legata ai mezzi utilizzati: mare, lago, fiume.
Il progetto è l’incontro di più professionalità che uniscono le loro forze al fine di fornire alle aziende un prodotto formativo efficace e di qualità.
Nello specifico il nostro apporto può essere così valorizzato:

  • Gestione degli aspetti organizzativi legati al trasporto (viaggio);
  • Gestione degli aspetti organizzativi legati all’ospitalità a terra e a bordo (pernottamento);
  • Gestione degli aspetti organizzativi legati alla ristorazione (alimenti);
  • Gestione degli aspetti organizzativi legati alle imbarcazioni;
  • Gestione dei professionisti tecnici coinvolti (skipper, guide, istruttori, ecc).