La corsa di orientamento o Orienteering, detta anche “Lo sport dei boschi”, è una disciplina sportiva di recente acquisizione in Italia, dove fa riferimento alla Federazione Italiana Sport Orientamento (FISO), ed è attualmente praticata in molti Paesi Europei.

L’ambiente in cui si svolge è prevalentemente naturale, boschi e pascoli montani, ma si può praticare anche negli intricati centri storici di molte città. L’Orienteering è un prova a tempo in cui il concorrente, con l’ausilio di una carta topografica molto particolareggiata ed eventualmente della bussola, deve raggiungere nel minor tempo possibile il traguardo passando attraverso una serie di punti di controllo.
L’utilizzo dell’Orienteering come Outdoor Training Development È ormai indubbio il valore formativo che lo sport ha non solo per il fisico ma anche per mente e carattere: il gioco di squadra, il rispetto delle regole, la gestione del tempo, la tenacia, lo sviluppo delle capacità di sopportazione della fatica, il lavoro di gruppo, ecc. Sono numerose le metafore esistenti tra l’Orienteering e la realtà aziendale. Nelle organizzazioni si hanno obiettivi da raggiungere, strumenti per valutare se si sta seguendo la direzione giusta o meno, ci sono ostacoli, così come nel bosco ci sono gli alberi.