REGIONE VENETO

FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

POR 2014/2020

OCCUPABILITA’ L’impresa Inn – FORMATA – La formazione che innova le imprese venete

ANNO 2017 DGR 687 del 16 maggio 2017

1. Finalità

La presente iniziativa intende perseguire le seguenti finalità:

– Promuovere lo sviluppo di conoscenze e competenze ad alto contenuto tecnico e/o manageriale attraverso l’utilizzo di smart tools in grado di aumentare il livello di qualificazione del personale delle imprese;
– Favorire una contaminazione dei saperi professionali all’interno dell’impresa e con l’esterno;
– Accompagnare i processi di riorganizzazione a fronte di nuovi investimenti tecnologici e l’introduzione di innovazioni di prodotto/processo;
– Sostenere approcci e strategie innovative di sviluppo aziendale per promuovere un’occupazione stabile e favorire la permanenza al lavoro.

2. Stanziamento

Lo stanziamento complessivo è di 20.000.000,00 (Fondo Sociale Europeo, Fondo di Rotazione e Risorse Regionali).

3. Destinatari

Gli interventi formativi e di accompagnamento possono essere rivolti alle seguenti tipologie di destinatari:

  • lavoratori occupati anche in apprendistato;
  • titolari d’impresa, coadiuvanti d’impresa;
  • liberi professionisti, lavoratori autonomi.

4. Tipologie progettuali

TEMATICHE E FINALITA’

INNOVAZIONE E DIVERSIFICAZIONE
1. migliorare o creare ex novo un processo produttivo aziendale che permetta di ridurre i costi e migliorare la qualità del prodotto /servizio offerto
2. introdurre innovazioni organizzative
3. introdurre contenuti e processi di innovazione di servizio in grado di modificare il rapporto con clienti
4. sviluppare nuovi prodotti/servizi/tecnologie/ soluzioni
5. utilizzare marchi, industrial design, know how tecnico, certificazioni volontarie, risorse chiave, data base e tutti gli strumenti per la creazione di valore
6. realizzare interventi di pianificazione strategica e di programmazione operativa

LEAN PRODUCTION
1. applicare i principi e le tecniche lean ai contesti aziendali (lean production)
2. applicare i principi e le tecniche della lean ai contesti office (lean office)
3. introdurre i principi di Lean Quality e di integrazione con gli altri processi aziendali (lean enterprise)
4. applicare principi di misurazione della performance, attraverso strumenti di balanced scorecard, per rafforzare l’efficienza aziendale
5. aumentare la produttività e l’efficienza della catena cliente-fornitore
6. ottimizzare le performance economiche dell’azienda (lean cost)
7. applicare tecniche di gestione e di sviluppo delle persone secondo un’ottica di lean management

DECLUTTERING (RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE)
1. favorire la focalizzazione sull’utile e sull’essenziale
2. facilitare l’ottimizzazione dello spazio, del tempo, del flusso di lavoro, dei documenti per accrescere la produttività e per rendere lo “spazio disponibile” per nuovi progetti e nuove idee
3. aumentare la soddisfazione dei collaboratori, clienti e fornitori
4. favorire l’aumento della velocità dei processi in modo naturale

MARKETING E COMUNICAZIONE

1. pianificare, gestire e misurare strategie di marketing integrate su web, social e mobile
2. implementare un sito e-commerce e applicare strategie rivolte al consumatore multicanale
3. promuovere il “Made in Veneto”: collegamento tra prodotti e identità territoriale
4. realizzare campagne pubblicitarie e promozionali on line
5. promuovere l’utilizzazione di forme evolute di storytelling multimediale
6. migliorare la gestione delle relazioni tra il cliente, l’azienda e una cultura customer oriented attraverso l’utilizzo di sistemi software dedicati – CRM
7. entrare in nuovi mercati attraverso il digital storytelling
8. individuare nuove forme di comunicazione e marketing attraverso la collaborazione con artisti e creativi

INTERNAZIONALIZZAZIONE

1. potenziare le strategie di internazionalizzazione e della presenza in nuovi mercati geografici o in nuove business venture
2. utilizzare soluzioni evolute per vendere e distribuire all’estero
3. approfondire aspetti di fiscalità internazionale
4. potenziare il ruolo della logistica nella sfida dell’internazionalizzazione
5. sviluppare le competenze linguistiche dei lavoratori coinvolti nel processo di sviluppo dell’export
6. utilizzare il web per entrare in nuovi mercati esteri o potenziare quelli esistenti

DIGITAL STRATEGY  E TRASFORMATION
1. comprendere che cosa si intende per digitale e quali le sfide della trasformazione digitale in azienda
2. applicare le strategie di trasformazione digitale dei processi aziendali come leva di crescita delle attività di business
3. il Cloud quale elemento base della trasformazione digitale: analizzare l’impatto e progettare la migrazione
4. l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning: possibili sviluppi aziendali
5. come Internet of Things (IoT), Wearable, Low Power Long Range Network possono cambiare la competizione
6. sviluppare il business attraverso la realtà aumentata e la realtà virtuale
7. utilizzare le APP come strumenti di business e per il supporto di processi industriali e di fabbrica
8. progettare adattamenti e cambiamenti offerti da Industry 4.0
9. sviluppare tecnologie SMACT
10. formare le funzioni chiave ed allinearle sulle opportunità 4.0
11. Business Intelligence, Self Service Analisys, Predictive Analisys: analizzare le nuove capacità di collegare fra loro le informazioni per fornire un approccio visuale ai dati: gli Open e Big Data
12. approfondire la legislazione in materia di cyber security e di violazioni anche per proteggere il brand industriale

SOFT SKILLS

1. apprendere tecniche che migliorino la capacità di operare con efficacia all’interno dell’ambiente lavorativo
2. acquisire e/o potenziare skills di efficacia personale, skills relazionali, skills relative a impatto e influenza, skills orientate alla realizzazione che creino un impatto sulla performance
3. facilitare l’integrazione delle risorse umane e il reale sviluppo del potenziale delle aziende
4. fornire metodi, tecniche e strumenti per realizzare una efficace gestione delle risorse umane
5. sviluppare enpowerment tra i lavoratori a tutti i livelli

GREEN E BLUE ECONOMY

1. ottimizzare le prestazioni energetiche di impianti, processi, edifici per operare nel campo della gestione dell’energia
2. adottare tecniche di riduzione
dell’inquinamento e di sostenibilità ambientale

SERVIZI ALLE IMPRESE
1. fornire alla clientela target un concreto
sostegno nelle azioni di miglioramento dei servizi di consulenza organizzativa e gestionale sempre più innovativi in risposta a specifiche esigenze
2. adeguare le competenze e le abilità individuali su tematiche trasversali
3. acquisire nuove conoscenze digitali, legislative e normative, linguistiche, ecc.. (ad eccezione di conoscenze che risultano obbligatorie per l’esercizio della propria professione) per sviluppare la propria professionalità e area di competenza, anche al servizio del cliente
4. migliorare i processi decisionali attraverso metodologie di risk management
5. ottimizzare il supporto e il controllo strategico del cliente target rapportandosi in modo efficace con lo stesso: focus marketing strategy.

(ESCLUSIVAMENTE al target dei liberi professionisti, lavoratori autonomi, consulenti, studi professionali e associati negli studi professionali di consulenza)

5. FESR

  1. Progetti che prevedono avvio di nuovi rami d’azienda, apertura di nuove unità locali, incremento del capitale sociale per effetto dell’ingresso di nuovi soci viene riconosciuto il 70% del valore imponibile del bene acquistato. La quota riferita a tale spesa non deve essere superiore al 40% del contributo pubblico totale del progetto.
  2. Per tutti gli altri progetti, la quota riferibile non deve essere superiore al 30% del contributo pubblico totale del progetto

6. Scadenza ed iter di presentazione

Scadenza per la presentazione dei progetti: