REGIONE VENETO
FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE
POR 2014-2020 – Ob. “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione”
DGR 823 del 31/05/2016 – F.A.R.E. Favorire l’Autoimprenditorialità Realizzare Eccellenze

In coerenza con il Piano d’Azione Imprenditorialità 2020 e con i principi dello Small Business Act, il POR FSE si propone di supportare l’obiettivo di competitività dei sistemi produttivi con azioni che prevedono non solo interventi formativi strettamente collegati alle esigenze di inserimento e reinserimento lavorativo delle persone, ma anche iniziative di formazione specialistica ed incentivi per l’autoimpiego, l’autoimprenditorialità e il trasferimento di impresa.

Il Piano d’azione per l’imprenditorialità ha messo l’accento su un dato quasi banale, ma qualche volta sottovalutato: l’imprenditorialità è un possente volano della crescita economica e della creazione di posti di lavoro. Nello specifico, con la presente iniziativa si intende finanziare misure per l’attivazione di percorsi di autoimprenditorialità, favorendo la nascita e la crescita di start up e di PMI in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione, cogliendo tendenze dominanti e generando nuove opportunità occupazionali.

A tal fine potranno essere realizzati progetti che prevedano un insieme variamente combinato di attività di formazione e/o di accompagnamento, che potranno sostenere i destinatari a realizzare la propria idea imprenditoriale, sia attraverso percorsi formativi e attività consulenziali in fase di pre start up, che attività di accompagnamento e sostegno economico-finanziario in fase di post start up.

L’obiettivo è, quindi, quello di sostenere e favorire la nascita di nuove imprese attraverso un programma integrato d’interventi a favore della creazione d’impresa, che agisce su due fronti: non solo il sostegno alla creazione di nuove imprese tout court, ma anche il sostegno ad aziende e territori, che necessitano di processi di ristrutturazione aziendale, rilancio e discontinuità, che portino alla creazione di nuovi servizi ad alto valore tecnologico per le imprese ed alla rivitalizzazione dei territori con creazione di reti e spazi fisici e virtuali di condivisione (Re-Start).

Destinatari
Gli interventi formativi e di accompagnamento sono rivolti alle seguenti tipologie di destinatari:
– disoccupati, anche di breve durata, beneficiari e non di prestazioni di sostegno al reddito a qualsiasi titolo – ad esempio, ASPI, Mini ASPI, NASPI, ASDI […] -, di età superiore ai 30 anni compiuti;
– occupati (esclusivamente in relazione ad azioni di valorizzazione delle competenze e a misure per l’attivazione di autoimprenditorialità).

I soggetti disoccupati devono essere residenti o domiciliati sul territorio regionale.
Si precisa che i lavoratori/trici devono essere occupate/i presso imprese private operanti in unità localizzate sul territorio regionale con le modalità contrattuali previste dalla normativa vigente.

Tipologie progettuali
Azione 1 – NUOVA IMPRESA
Tale azione è finalizzata a sostenere la nascita di nuove imprese con il contributo di imprese esistenti che possono, anche in maniera informale attraverso forme di cofinanziamento, supportarne il passaggio dall’idea all’impresa, l’avvio e il consolidamento sul mercato.

Azione 2 – TERRITORIO E RETI
L’azione è finalizzata a sostenere iniziative imprenditoriali per la creazione di reti e/o di valorizzazione del territorio, che possano contribuire a realizzare un eco-sistema collaborativo e territoriale di business, che favorisca le attività di promozione, comunicazione e diffusione del made in Italy.

Azione 3 – NUOVI PRODOTTI E SERVIZI
La finalità di tale azione è quella di realizzare interventi a sostegno delle imprese per l’esternalizzazione di servizi (ad es. logistica, trasporti, ecc.) o l’attivazione di nuovi servizi in un’ottica di ottimizzazione dei costi, contribuendo in questo modo alla creazione di nuova impresa e nuovo business.

Periodo di validità
E’ possibile presentare i progetti con modalità a sportello dal 15 giugno al 15 luglio 2016 e dal 1 al 30 settembre 2016.

Scopri i progetti:

TRA IL DIRE E IL FARE: L’IMPRES@!