Mese: Gennaio 2020

DGR 1987/2018: Botteghe Atelier Aziendali – La tradizione si rinnova per guardare al futuro

DGR 1987/2018: Botteghe e Atelier Aziendali La tradizione si rinnova per guardare al futuro

 

REGIONE VENETO
FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

POR 2014/2020
Ob. “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione”

DGR 1987:  Botteghe Atelier Aziendali, la tradizione si rinnova per guardare al futuro – Approvato con Decreto n. 626 del
24/04/2019 

Finalità
In un contesto socio-economico come quello attuale usare strategie di Heritage Marketing per un’azienda significa far diventare la propria storia uno strumento di branding marketing e comunicazione a beneficio della propria impresa. La presente iniziativa intende, quindi, sostenere la valorizzazione del patrimonio aziendale delle eccellenze del Made in Veneto, attraverso progetti in grado di sostenere le imprese nel recuperare e valorizzare la propria eredità culturale, così da rafforzarne il legame con il territorio e diventare volano di crescita.

Destinatari
Le attività progettuali sono rivolte alle seguenti tipologie di destinatari:
− lavoratori occupati presso imprese operanti in unità localizzate sul territorio regionale;
− titolari d’impresacoadiuvanti d’impresa;
− liberi professionistilavoratori autonomi.

Tipologia di progetti
I progetti si rivolgono ad impresa costituite da almeno 10 anni e fare riferimento ad UNA delle seguenti linee:

  1. le botteghe della tradizione: dedicata ad aziende di micro o piccola dimensione, che realizzano produzioni/lavorazioni artigianali, artistiche o tradizionali, anche di alta gamma, caratterizzate dalla dimensione del “fare di bottega”. In questa linea sono ammessi solo progetti INTERAZIENDALI.

OUTPUT: valorizzare la dimensione di patrimonio aziendale e di sostenere la realizzazione di un “museo diffuso” che evidenzi l’apporto storico delle produzioni/lavorazioni;

  1. gli atelier aziendali: dedicata alle imprese medie e grandi, per progetti MONO e INTERAZIENDALI.

OUTPUT: realizzare veri e propri musei d’impresa e/o archivi aziendali che, anche attraverso l’uso delle più moderne tecnologie, diventino luoghi di memoria culturale collettiva ma anche di produzione di nuovi contenuti e vetrina del brand heritage, per una nuova fruizione turistica e culturale del territorio.

Tipologie di interventi
Potranno essere realizzati interventi di formazione indoor ed esperienziale, privilegiando il ricorso a metodologie innovative, cui potranno essere aggiunti interventi di accompagnamento, strumenti di ricerca, spese per dotazioni strumentali (spese a valere sul FESR) e spese di promozione e diffusione.

Priorità
– saranno privilegiati i progetti che coinvolgono imprese costituite da almeno 50 anni.
– sarà considerato premiante il coinvolgimento di partner del settore dell’hospitality e/o della cultura.

PROGETTI APPROVATI

L 1: Smart lighting – la storia del comparto illuminotecnico in Veneto

Come parlare in pubblico e utilizzare al meglio la tecnologia

Come parlare in pubblico e utilizzare al meglio la tecnologia

Come parlare in pubblico e utilizzare al meglio la tecnologia

Quella di parlare in pubblico è un’arte che richiede tanto esercizio e dedizione. Nonostante si senta molto parlare di public speaking in epoca contemporanea, questa disciplina non è affatto da considerarsi nuova:  basta pensare che uno dei più grandi maestri dell’ars oratoria fu Cicerone, filosofo e celebre oratore della Roma antica.

Ma quali sono le regole fondamentali per fare una presentazione efficace?

Innanzitutto bisogna conoscere il pubblico. Chi sono le persone che ascolteranno il tuo discorso?
In secondo luogo affina un tuo stile, cerca di assumere un tuo modo personale di esporre lo speech, è fondamentale essere professionali ma lo stile, la particolarità e l’originalità è fondamentale per rimanere impressi nella mente del pubblico. Familiarizza con l’ambiente in cui dovrai tenere il tuo discorso, percepiscine gli spazi, fallo tuo, non aver paura.

Ora è il momento di testare tutte le apparecchiature, perché non c’è nulla di più stressante di un imprevisto all’ultimo minuto legato a qualche apparecchio tecnologico. Controlla il microfono, il PC, lo schermo e la connessione internet: avere il pieno controllo degli strumenti che userai è fondamentale.
Il successo di una presentazione, sia verso un vasto pubblico che nel contesto di riunioni o incontri con clienti e partner, dipende sempre di più dagli strumenti che utilizziamo per rendere accattivanti i contenuti da proporre ed è basilare che questi funzionino perfettamente. Fermo restando che il core di una presentazione è prima di tutto il messaggio con cui vogliamo raggiungere il pubblico, il ricorso a programmi software è principalmente un mezzo attraverso cui facilitare l’ascolto degli interlocutori e mantenere alta l’attenzione verso i passaggi ritenuti più rilevanti.

In questo senso l’intervento che verrà erogato dal 15 Febbraio di Digital Public Speaking promosso da Eduforma e finanziato dalla Regione, si pone l’obiettivo di analizzare i principali strumenti software per costruire una presentazione efficace utilizzando presentazioni statiche, video o immagini in relazione alle caratteristiche dei temi trattati, del  pubblico target e dei tempi di presentazione. All’interno dell’attività formativa si approfondirà lo strumento video come elemento dinamico e funzionale ad attirare l’attenzione, sia nell’introduzione ad un’ argomento che per spezzare il ritmo e creare maggiore dinamismo nel discorso.

All’interno dell’attività formativa si approfondirà lo strumento video come elemento dinamico e funzionale ad attirare l’attenzione, sia nell’introduzione ad un argomento che per spezzare il ritmo e creare maggiore dinamismo nel discorso. I contenuti tecnici saranno accompagnati da specifiche indicazioni sulle strategie di public speaking per aumentare la sincronia tra l’eloquio e lo strumento digitale prescelto, completando la competenza dei partecipanti nella gestione di un discorso in pubblico.

Il progetto specifico che fa riferimento alla DGR 1311/2018 e finanziato dalla Regione è rivolto ad un pubblico dipendete di azienda e ha lo scopo principale di accompagnare i lavoratori, nei processi di cambiamento, con l’obiettivo di permettere alle persone di cogliere i vantaggi del cambiamento, divenendo esse stesse protagoniste del proprio progetto di carriera.

Sei interessato a iscriverti al workshop?
Clicca sul link sottostante e scopri come aderire!

Fondimpresa: Contributo aggiuntivo – Avviso 2/2019

FONDIMPRESA
Avviso 2/2019
Contributo aggiuntivo
L’avviso si rivolge a tutte quelle aziende interessate a beneficiare di opportunità di formazione sfruttando le possibilità offerte dai fondi interprofessionali. Eduforma potrà affiancare e seguire l’azienda sin dalla definizione e presentazione della domanda sgravando da tutte le incombenze che questa forma di collaborazione richiede.

SCOPRI COME SFRUTTARE IL TUO CONTO FONDIMPRESA

FORMARE GRATUITAMENTE I TUOI DIPENDENTI OTTENENDO RISORSE AGGIUNTIVE DA FONDIMPRESA

EDUFORMA RISPONDE

La partecipazione ad un percorso FORMATIVO rappresenta un'ottima opportunità di CRESCITA PER I DIPENDENTI E L'AZIENDA! RISPONDIAMO ALLE DOMANDE PIù FREQUENTI

Un contributo aggiuntivo alle risorse del Conto Formazione aziendale per la
realizzazione di Piani formativi aziendali o interaziendali rivolti ai lavoratori delle PMI aderenti di
dimensioni minori. Ciascuna azienda può ricevere il contributo aggiuntivo per un solo piano formativo,
interaziendale o aziendale.

I piani possono riguardare tutte le tematiche formative, ma sono escluse le attività di formazione organizzate per conformare le imprese alla normativa nazionale obbligatoria (es. sicurezza, HACCP, apprendistato,…).

  • essere un’impresa aderente a Fondimpresa, la cui iscrizione è già attiva e non sia intervenuta nessuna revoca o cessazione;
  • avere un saldo attivo (maggiore di zero) sul proprio “Conto Formazione” senza considerare i versamenti maturandi;
  • aver maturato, nel periodo di adesione, un accantonamento medio annuo non superiore a euro 10.000,00 (voce “totale maturando” – sezione “Conto Aziendale”);

  • essere in possesso delle credenziali di accesso all’area riservata di Fondimpresa;

  • appartenere alla categoria comunitaria di PMI (sono escluse le Grandi Imprese);

  • non aver presentato alcun Piano a valere sull’Avviso 2/2018 con contributo aggiuntivo al Conto Formazione (esclusi i piani annullati o respinti) e non aver partecipato a piani finanziati  sugli Avvisi di Conto di Sistema dopo dicembre 2018.

La partecipazione è riservata ai lavoratori dipendenti (operai, impiegati, quadri), anche stagionali, delle imprese aderenti, per i quali esista l’obbligo del versamento del contributo integrativo, anche se il lavoratore è sospeso o in CIG. Possono partecipare al Piano anche gli apprendisti, per attività formative diverse dalla formazione obbligatoria prevista dal loro contratto.

L’azienda può trattare più tematiche diverse con partecipanti diversi a ciascuna attività, compatibilmente con le risorse del proprio conto e il massimo del contributo ottenibile.

Ogni corso svolto dalla singola azienda deve prevedere almeno 5 allievi per un minimo di 12 ore procapite. Nel caso di Piani interaziendali, ciascuna azienda deve assicurare la partecipazione di almeno un lavoratore per un minimo di 12 ore di formazione, concorrendo con le altre imprese al raggiungimento del requisito minimo.

  • Per aderire è necessario compilare la modulistica di Preadesione in cui Eduforma verifica i requisiti necessari a partecipare e costruisce un piano di formazione sulle esigenze espresse e i vincoli posti dall’Avviso;
  • I piani prevedono obbligatoriamente la presentazione di un accordo con le parti sociali: nel caso in cui non ci siano in azienda delle rappresentanze sindacali interne (RSU e/o RSA) si può ricorrere alle organizzazioni territoriali regionali (c.d. OBR) che richiedono i documenti e le informazioni con un anticipo di almeno 10 giorni lavorativi prima della presentazione della richiesta di contributo aggiuntivo. Eduforma può essere delegata dall’azienda per effettuare tale richiesta.
  • Una volta ottenuto l’accordo con le parti sociali, l’azienda sarà supportata in tutte le fasi di presentazione del piano e raccolta della documentazione necessaria nel rispetto delle indicazioni di Fondimpresa.

 

I piani possono essere presentati a partire dal 17/02/2020 fino al 20/04/2020 e comunque fino a esaurimento risorse (per l’avviso sono stati stanziati complessivamente 20.000.000,00 euro a livello nazionale).

LE NOSTRE PROPOSTE FORMATIVE

SCOPRI LE NOSTRE PROPOSTE FORMATIVE STUDIATE PER LE IMPRESE SUL TERRITORIO VENETO

Industrial Internet (IoT)

Gestire la comunicazione multidirezionale tra i processi produttivi e i prodotti.​
Informazioni

Integrazione digitale dei processi aziendali

Integrare i dati digitali nel flusso di informazioni per gestirli e recuperarli nel caso di perdita di archivi informatizzati.
Informazioni

Content media marketing e virtual storytelling

Gestire la comunicazione multidirezionale tra i processi produttivi e i prodotti.​
Informazioni

Integrazione digitale
dei processi aziendali

Integrare i dati digitali nel flusso di informazioni per gestirli e recuperarli nel caso di perdita di archivi informatizzati.
Informazioni

Internazionalizzazione

Creare processi di internazionalizzazione, sia in forma diretta all'estero che tramite partner.
Informazioni

Cyber Security

Come gestire la sicurezza digitale della tua azienda durante le operazioni in rete e sui sistemi aperti.
Informazioni

Innovazione Organizzativa

Applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali.
Informazioni

Brand Reputation e Brand Awareness

Imparare ad analizzare i dati per migliorare la reputazione del marchio aziendale e dei clienti.
Informazioni

Digitalizzazione

Sviluppo di progetti e interventi di innovazione digitale all'interno del contesto aziendale.
Informazioni

Big Data and Analytics

Imparare ad analizzare correttamente un'ampia base dati per ottimizzare al meglio i processi produttivi aziendali.
Informazioni

Qualificazione dei Prodotti e dei Processi

Come intervenire nello sviluppo di competenze tecniche di produzione e dei processi aziendali.
Informazioni

Business Modeling

Conoscere i metodi di descrizione, visualizzazione, valutazione e cambiamento dei modelli di business dovuto all'introduzione di nuove tecnologie.
Informazioni

CONTATTACI

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA FORMAZIONE GRATUITA PER I DIPENDENTI DELLA TUA IMPRESA
Scopri come possiamo creare una formazione su misura per la tua azienda

sCRIVICI

tI RISPONDEREMO IL PRIMA POSSIBILE!

contattaci
su Whatsapp

Vuoi contattarci per partecipare ad un corso e riqualificarti nel mondo del lavoro?
Scrivici direttamente tramite WhatsApp.
Lo staff di Eduforma risponderà a tutte le tue domande!

391 7549842