Categoria: Opportunità in Europa

Erasmus Plus Dis-Employability

Erasmus Plus Dis-Employability

DIS-Employability è un progetto nell’ambito della Youth Education finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea.

DIS-Employability ha lo scopo di implementare una serie di strumenti al fine di fornire alle persone con disabilità skill utili all’occupabilità e all’inserimento nel mercato del lavoro attraverso lo sviluppo del pensiero critico. Lo sviluppo del pensiero critico e del ragionamento sono la base e la linfa per la nascita di idee innovative e creative, necessarie ad affrontare sfide difficili come questa.

Il progetto supporta in maniera concreta la Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità (CRPD) che riconosce il diritto al lavoro come un diritto fondamentale. Come? Intervenendo sull’abbattimento delle barriere sistemiche all’accesso e alla partecipazione all’educazione e al mondo del lavoro delle persone con disabilità.

Secondo i dati Eurostat, nel 2010 in Europa circa 100 milioni di cittadini europei vivono con una disabilità. Il benessere di questi cittadini è ostacolato da varie barriere, ad esempio ambienti e trasporti fisicamente inaccessibili, mancanza di dispostivi tecnologici di assistenza, mezzi di comunicazione inadeguati, mancanze di servizi e pregiudizi discriminatori in generale all’interno della società.

La difficoltà nell’accesso all’educazione e al mondo del lavoro ha portato e porta all’aumento della povertà in questa fetta di cittadinanza svantaggiata, così come è riportato nel Report sulla Disabilità e il Lavoro elaborato dall’International Labor Organization nel 2019, da cui emerge che il tasso di povertà delle persone con disabilità è del 70% più alto rispetto alla media e che il tasso di disoccupazione è più del doppio rispetto alla media della popolazione in generale.

In questo contesto, appare chiara la necessità di iniziative e di interventi, ed il nostro progetto permetterà alle persone con disabilità di acquisire quel set di skill utili ad affrontare la sfida dell’accesso al mondo del lavoro.

I target group del nostro progetto non sono solo persone con disabilità (in particolare provenienti da comunità urbane o rurali svantaggiate), ma anche educatori ed organizzazioni, associazioni e ONG che si occupano del tema, così da diffondere informazioni, conoscenze e competenze e ottenere il più ampio impatto possibile. Uno strumento che sarà decisivo per la sostenibilità dei risultati del nostro progetto nel lungo periodo sarà lo sviluppo di una piattaforma web aperta a chiunque sia interessato contenente moduli educativi (E-Modules) ricchi di informazioni e strumenti in formati studiati per essere accessibili e scaricabili.

Il Partenariato è composto da:  

Per ulteriori informazioni e per essere aggiornato sui progressi e i risultati del progetto segui la pagina FB di Dis-Employability !

Per ulteriori informazioni:
Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.it

Erasmus Plus EGE

Erasmus Plus EGE

Attraverso il progetto “Empowering Green Entrepreneurship” (EGE) la partnership vuole lavorare per l’empowerment delle piccole e medie imprese e delle start-up, fornendo un approccio nuovo rispettoso dell’ambiente e promuovere l’apprendimento di competenze digitali.

L’obiettivo del progetto è quello di migliorare la competitività e la sostenibilità delle piccole e medie imprese e potenziare la capacità di lavoro autonomo. Il raggiungimento di questi obbiettivi sarà possibile attraverso lo sviluppo di corsi di formazione innovativi, concreti e attuabili per le piccole imprese. I contenuti dei corsi, che saranno disponibili online, avranno una dimensione “verde” al fine di incoraggiare i nuovi imprenditori a utilizzare risorse e metodi efficienti dal punto di vista energetico, comprese le competenze digitali che, nella strategia digitale dell’Union Europea, aiuteranno le imprese a raggiungere l’obbiettivo della neutralità climatica.

L’utilizzo delle nuove conoscenze apprese in forma di know-how permetteranno agli imprenditori europei di ricavare vantaggi dall’inclusione di pratiche “verdi” nel loro business, abbattendo così l’impatto ambientale e aprendosi nuovi potenziali mercati. Il partenariato svilupperà una guida all’imprenditorialità verde, in cui saranno incluse le migliori pratiche verdi e informazioni sull’economia circolare, insieme a contenuti motivazionali digitali e la condivisione di buone pratiche. All’interno saranno presenti indicazioni sul Green Deal europeo che svolgerà sempre più un ruolo chiave nello sviluppo dei modelli di business del futuro.

Insieme alla Guida, la partnership progetterà materiale audiovisivo che servirà a sviluppare un e-course sull’imprenditorialità verde. In questo corso di formazione interattivo verrà introdotto l’elemento innovativo di “Green Business Plan” (GBP). Attraverso questo nuovo strumento gli imprenditori potranno incorporare un approccio rispettoso dell’ambiente all’interno del loro piano aziendale di sviluppo. Il Green Business Plan permetterà di stabilire degli standard “verdi” e delle specifiche tecniche che i futuri imprenditori dovranno rispettare, con lo scopo di modificare l’etica aziendale e i modelli di protezione ambientale e sostenibilità.

I target group a cui il progetto si indirizza sono i nuovi imprenditori, le start-up e le piccole e medie imprese. Attraverso l’esperienza maturata dalla partnership nell’ambito del programma Erasmus per giovani imprenditori, si ha la possibilità si incoraggiare e promuovere l’adozione di pratiche verdi nei piani aziendali dei partecipanti. Le attività di questo progetto mirano a riunire concetti di business tradizionali con etica e pratiche ambientali, sulla base delle aree definite dal Green Deal europeo che ha come obbiettivo rendere l’Unione Europea climaticamente neutra entro l’anno 2050.

Partnership:

Cambra De Comercio,Industria Y Navegacion De Girona – Spain
Eduforma Srl – Italy
Rivensco Consulting LTD – Cyprus
Fundatia Danis – Romania
Rezos Brands – Greece
IZERTIS S.A – Spain

Per ulteriori informazioni:
Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.it

Erasmus Plus PATH

Erasmus Plus PATH

Il progetto PATH parte nel suo sviluppo dalla problematica sempre più diffusa dell’abbandono scolastico durante il periodo di studi superiori, laddove la situazione si aggrava quando il sistema economico non è in grado di assorbire la nuova forza lavoro giovanile. Alla base della scelta di abbandonare precocemente gli studi sembra esserci una disfunzione del sistema scolastico che risulta incapace di portare ai giovani livelli sufficienti di formazione, con l’obiettivo di aprire l’accesso all’occupazione. A questo si aggiunge il fatto che durante la pianificazione del proprio percorso scolastico i giovani prendono in considerazione principalmente informazioni provenienti dai media, da Internet e dai loro coetanei, mentre solo il 20% basa le proprie decisioni sulla situazione attuale del mercato del lavoro.

Il partenariato ha quindi identificato nella mancanza di uno strumento complesso per la diagnosi delle carriere un problema di base con riferimento all’abbandono scolastico. Infatti, attualmente non esiste un sistema che consenta di fare una diagnosi complessa in modo facile e veloce, rispetto agli interessi di carriera di chi si affaccia a fare scelte di studio o lavoro. L’obiettivo di questo progetto, perciò, è quello di creare uno strumento diagnostico che consista in più strati multidimensionali, combinati in un unico sistema coerente che, grazie all’utilizzo dell’albero della carriera, renda l’interrogazione più individualizzata. I giovani e gli adulti seguiranno diversi percorsi costituiti da domande su misura per la loro età e situazione di vita, così facendo la valutazione garantirà maggiore affidabilità e precisione nella produzione di risultati.

Il principale gruppo target identificato dal progetto sono gli studenti delle scuole secondarie e professionali, nonché i giovani post-istruzione superiore che hanno problemi con la decisione sulla carriera professionale.

L’obiettivo principale nella produzione di strumenti del progetto PATH sono quelli di aumentare la qualità del processo volto a definire capacità, attitudini e interessi professionali di studenti e adulti conducendo l’orientamento professionale e la pianificazione della carriera attraverso la creazione di un moderno sistema modulare per l’analisi, la diagnosi e l’orientamento scolastico della carriera che supporterebbe il lavoro dei consulenti di carriera.

Questo strumento verrà reso disponibile online gratuitamente in modo che il più ampio numero possibile di studente dotato di connessione Internet possa accedervi e vedersi sottolineati i propri punti di forza. Il presupposto è che gli studenti con un’opinione informata a partire dalla scuola superiore sui propri punti di forza e debolezza e, con una conoscenza degli standard che devono essere soddisfatti per lavori specifici, possano prendere una decisione sull’università più facilmente e, terminati gli studi, avere maggiori probabilità di lavorare nel proprio campo di competenza. Questo strumento non è solo rivolto agli studenti, ma anche a consulenti professionali, psicologi, personale delle risorse umane che aiuterà a diagnosticare il profilo del candidato. Insieme a questo strumento di auto-diagnosi online verranno forniti dal partenariato anche una guida tecnica per i consulenti di carriera e un manuale pratico per insegnanti e consulenti professionali. Con questo scopo attraverso degli eventi di disseminazione organizzati da ciascun partner si perseguiranno due obbiettivi:

  1. Presentare tutti i risultati e incoraggiare le parti interessate a utilizzarli;
  2. Promuovere la discussione e la comunicazione tra i professionisti di formazione continua (VET) e le imprese e discutere nuove tendenze e approcci.

Partnership:
Veksttorget Marked AS – Norway
Wyzsza Szkola Ekonomii I Innowacji W Lublinie – Poland
Kentro Epagelmatikis Katartisis Dias Epe – Greece
Eduforma Srl – Italy

Per ulteriori informazioni:
Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.it

 

Erasmus plus PROCARE

Erasmus Plus - PROCARE

Questo progetto Erasmus Plus VET vuole creare dei prodotti che educhino e preparino i caregivers, coloro che si occupano dell’assistenza alla persona, fornendo loro supporto personale, così da essere in grado di adottare misure di prevenzione contro la sindrome di burnout. Gli operatori sanitari professionali per la cura degli anziani e delle persone non autosufficienti svolgono un ruolo importante nella salute fisica e mentale, nel recupero e nella riabilitazione dei pazienti. Una bassa qualità di vita degli operatori sanitari si tradurrà in una bassa qualità di vita per gli utenti del servizio. I caregiver hanno quindi una responsabilità fondamentale, che incide in larga misura sulla propria salute mentale e fisica; soprattutto ora, con il peso della pandemia di Covid 19.

Ci sono alcuni modi in cui possiamo ridurre il rischio di burnout, uno dei quali è educare la gestione sanitaria sulla sindrome, addestrarli ad agire come formatori ed essere alla ricerca di sintomi tra il loro personale e per essere in grado di facilitare efficacemente e sessioni di supervisione/mentoring coerenti con l’uso di strumenti.

Grazie a questo progetto di formazione professionale, vogliamo offrire prodotti utili all’educazione e alla formazione riguardo:

  • Il prendere misure preventive contro la sindrome di burnout, essere vigili e capaci di identificare i suoi sintomi, consapevoli di come colpisce la gente e le loro organizzazioni.
  • Utilizzare metodi per monitorare e supportare lo staff che mostra i primi sintomi.
  • Implementare nuovi metodi durante le sessioni regolari con lo staff, per promuovere l’autoriflessione, aumentare il morale e identificare potenziali problemi come mezzi di prevenzione.

PROCARE vuole anche portare in primo piano il discorso sul burnout e riunire gli stakeholder europei dell’assistenza, della salute mentale e della formazione professionale.

 

PARTNER DEL PROGETTO:

Katolicki Uniwersytet Lubelski Jana Pawla II – Poland               
Reseau Europeen du Vieillissement Asbl – Luxembourg          
Eduforma Srl – Italy  
IASIS – Greece     
Dekaplus Business Services Ltd – Cyprus     
Centrum MEMORY – Slovakia          

Per ulteriori informazioni visita il sito del progetto PROCARE

Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.it

Erasmus plus REMOTEMO

Erasmus Plus - REMOTEMO

Il Progetto REMOTEMO vuole creare un impatto positivo su coloro che lavorano parzialmente o totalmente da casa, migliorando la gestione della loro situazione, che nella maggior parte dei casi è anomala e forzata.
In questo senso, REMOTEMO darà un attenzione speciale sia agli aspetti personali (stress, ansia, incertezza, problemi del sonno), che aspetti intrapersonali (sociali, famiglia, relazioni di coppia, solitudine..).

Allo stesso modo, e, in parallelo, REMOTEMO vuole aumentare la consapevolezza del lavoro da remoto come l’evoluzione naturale del telelavoro. Infatti, la sola cosa che cambia è il luogo del lavoro, ma non le ore, così l’impatto positivo nella famiglia è minimo. Lo Smart Working appare come un modello nuovo, una fusione tra il telelavoro e le nuove tecnologie, basata sul dare agli impiegati tutti gli strumenti necessari di cui hanno bisogno per arrivare ad un livello di performance professionale massimo ovunque si trovino, con un maggiore e piena libertà sull’orario di lavoro. A causa di questa tendenza, ci si aspetta che i problemi professionali ed emozionali del telelavoro, che ora sono visibili data la pandemia legata al coronavirus, possano rimanere con noi nel futuro e devono essere presi molto seriamente.

Lo stress, tra i tanti, è uno dei principali fattori di rischio per la salute fisica e mentale del XXI secolo; avere gli strumenti per sapere come gestirlo in maniera efficace è un enorme investimento nel benessere generale. La necessità di attuare strategie per la gestione e la regolazione emotiva di tutti i lavoratori coinvolti ne lavoro a distanza non è solo un’esigenza delle circostanze attuali, ma un’esigenza di affrontare una realtà che è destinata a rimanere nel mondo del lavoro. Per questo, il progetto REMOTEMO fornisce una strategia preventiva di C-VET rivolta alle compagnie, ai loro managers e impiegati, strategia che vuole sviluppare l’intelligenza emotiva, quindi le abilità sociali ed emotive, di ognuno così da poter affrontare nel migliore dei modi l’evoluzione del lavoro a distanza.  

OBIETTIVI SPECIFICI:

  • Aumentare la consapevolezza degli effetti mentali sul telelavoro;
  • Prendere in considerazione la necessità di gestire emotivamente gli effetti del telelavoro;
  • Comprendere le implicazioni del telelavoro dal punta di vista personale che sociale;
  • Capire le aree intra e interpersonali dell’intelligenza emotiva;
  • Conoscere i punti di miglioramento dell’intelligenza emotiva applicata alle prestazioni lavorative;
  • Favorire l’equilibrio tra lavoro e famiglia;
  • Aumentare la soddisfazione del lavoro a distanza;
  • Favorire l’equilibrio tra lavoro e famiglia;
  • Comprendere il concetto di smart working e i suoi vantaggi.

PARTNER DEL PROGETTO:

Per ulteriori informazioni visita il sito del progetto Erasmus Plus REMOTEMO

Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.it

Erasmus plus STREAMpreneur

Erasmus Plus - STREAMpreneur

Il progetto “STREAMpreneur” mira a migliorare le capacità imprenditoriali giovanili, promuovendo l’innovazione e lo sviluppo di soluzioni sostenibili a problemi reali esistenti in Europa. Inoltre, introducendo il concetto di “STREAM Entrepreneurship” tra gli operatori giovanili e fornendo loro conoscenze e strumenti per implementarlo nel loro lavoro quotidiano l’obbiettivo è quello di renderli più competitivi e pronti a guidare i giovani nel mercato del lavoro.

I principali obiettivi del progetto sono:

  1. Fornire agli “agenti sociali” le conoscenze, la mentalità, le competenze e gli strumenti necessari per implementare “l’imprenditorialità STREAM” nelle loro attività quotidiane;
  2. Responsabilizzare i giovani attraverso lo sviluppo delle competenze del 21 ° secolo e l’adozione di pensieri e comportamenti imprenditoriali;
  3. Promuovere l’imprenditorialità sostenibile, lo sviluppo di nuove start-up e luoghi di lavoro tra i giovani, così da ispirarli a diventare motori per la crescita futura, trovando e sviluppando soluzioni sostenibili per i problemi emergenti della società.

Il progetto si rivolge ai formatori giovanili europei e alle organizzazioni giovanili in cerca di sostegno per estendere o aggiornare i programmi imprenditoriali esistenti che hanno perso la loro attrattività ed efficacia. Attraverso un approccio innovativo e informale punta ad aumentare la consapevolezza, la capacità e la motivazione dei formatori, delle organizzazioni giovanili e di altre parti interessate incorporando l’approccio imprenditoriale STREAM nelle loro attività. Così facendo si favorisce la creazione di una mentalità imprenditoriale basata sull’innovazione, ma che tenga presente le necessità della comunità locale aiutandone così l’accrescimento e la produzione di benessere;

Il partenariato, attraverso lo sviluppo di strumenti condivisi a livello europeo, punta ad aumentare la cooperazione tra le parti interessate che lavorano per il raggiungimento del medesimo obiettivo, favorendone così la modernizzazione nello svolgimento delle loro attività di educazione all’imprenditorialità e fornendo un supporto al passo con i tempi al lavoro giovanile nel suo complesso. Nel lungo termine, attraverso questi nuovi strumenti l’obbiettivo è quello di ridurre la disoccupazione giovanile implementando un approccio imprenditoriale STREAM e lo sviluppo di start-up STREAM sempre più richieste in ambito imprenditoriale e fornite così di competenze aggiornate rispetto alle sfide del quotidiano.

Affinché possa avvenire una trasformazione duratura si prevede che i formatori giovanili continuino a utilizzare la piattaforma di e-learning frequentando corsi e contribuendo con le loro idee, conoscenze e strumenti alla sua implementazione. La partnership con la collaborazione delle parti interessate creerà opportunità e sviluppi di spin-off basati sull’approccio e sui risultati del progetto. Ciò garantirà la continuazione dell’innovazione nell’animazione socioeducativa per quanto riguarda l’educazione all’imprenditorialità in Europa.

Il partenariato attraverso questo progetto vuole realizzare i seguenti strumenti:

  1. La creazione di “Linee guida per l’attuazione dell’approccio STREAM Entrepreneurship”, che forniranno un supporto alle organizzazioni attive nel lavoro giovanile per quanto riguarda l’integrazione dell’approccio STREAM Entrepreneurship nelle loro attività;
  2. La creazione di una piattaforma di corsi elettronici utile a potenziare i driver per la crescita futura. Questa piattaforma offrirà corsi elettronici per supportare i formatori nel loro utilizzo dell’approccio imprenditoriale STREAM. L’elemento importante di questo supporto online innovativo è anche uno spazio per l’apprendimento sociale, in cui gli utenti possono scambiare conoscenze, buone pratiche, ecc. In questo modo oltre ad un apprendimento legato a dinamiche più tradizionali si affiancano spazi per l’auto-apprendimento e per potenziarsi a vicenda.

Partner:

Per ulteriori informazioni:
https://streampreneur.eu/

Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.it

Erasmus plus EDUSTORYTELLING

Erasmus plus EDUSTORYTELLING

“EduStorytelling” mira ad affrontare il divario di competenze digitali e alfabetizzazione che colpisce gli adulti europei provenienti da contesti svantaggiati attraverso la metodologia della narrazione digitale come percorso per sviluppare abilità e competenze digitali di alta qualità. Migliorerà gli atteggiamenti di interazione tra pari e di apprendimento cooperativo, al fine di promuovere lo sviluppo personale, la cittadinanza attiva e le prospettive di occupabilità. I partecipanti al progetto intraprenderanno un percorso di upskilling per migliorare le competenze digitali attraverso la metodologia del Digital Story Telling, acquisendo fiducia in sé stessi e motivazione al fine di promuovere atteggiamenti proattivi quando lavorano con gruppi svantaggiati.

Alla base di questa scelta progettuale vi è la consapevolezza di un’evoluzione rapida nelle tecnologie ICT e digitali, innescando un ripensamento continuo e aperto di modelli consolidati di interazione sociale, partecipazione, istruzione, business e occupabilità. La titolarità di un insieme di buone competenze digitali è diventata un fattore discriminante di effettivo esercizio dei diritti di cittadinanza.

EduStorytelling sviluppa uno strumento educativo centrato sullo studente, su misura per le esigenze dei gruppi che affrontano disabilità nell’apprendimento tradizionale. Attraverso le tecniche di Digital Story Telling si miglioreranno l’interesse emotivo e l’attenzione cognitiva attraverso il potenziale ispiratore delle storie; inoltre, questa tecnica è anche un potente strumento per gli insegnanti per stimolare gli studenti a riflettere, autovalutare e divulgare le loro capacità individuali attraverso accattivanti narrazioni mediatiche.

Gli obbiettivi di questo progetto sono:

  • Esplorare il potenziale educativo della narrazione digitale come strumento innovativo per migliorare le competenze digitali dei cittadini dell’UE, in continuità con la logica del quadro delle competenze digitali dell’UE per i cittadini.
  • Sviluppare una sinergia transfrontaliera e intersettoriale con l’obiettivo di creare modelli innovativi di educazione allo Storytelling su misura per le esigenze degli studenti adulti.
  • Stabilire una comunità più ampia di professionisti dello storytelling che utilizzano il corso MOOC e interagiscono con i loro coetanei.

I gruppi target a cui questo progetto è diretto sono:

  • 30 formatori dell’educazione degli adulti con un background svantaggiato;
  • Organizzazioni partner;
  • Parti interessate (istituzioni educative, ONG, università, centri di formazione del lavoro, imprese, autorità pubbliche,);
  • Gruppi di adulti con un contesto svantaggiato all’interno dei paesi partner e a livello europeo.

Gli strumenti che la partnership di questo progetto si prefigge di realizzare sono:

  1. Curriculum sullo storytelling digitale nell’educazione degli adulti;
  2. Guida “DigiStories”;
  3. Dei moduli MOOC insieme ad una community di EduStorytelling;
  4. Attraverso l’organizzazione di eventi di divulgazione locale coinvolgere le parti interessate;
  5. Organizzazione di attività di apprendimento, insegnamento e formazione;
  6. Un evento di formazione congiunta del personale che svolge la formazione agli adulti nei contesti di svantaggio;

MV International – Italy
Eduforma Srl – Italy
COMPARATIVE RESEARCH NETWORK EV – Germany
FUNDACJA AUTOKREACJA – Poland
INTERCAMBIA – Spain
VISOKA POSLOVNA SKOLA PAR – Croatia

Per ulteriori informazioni:
www.edustorytelling.myerasmus.net

Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.it

Erasmus plus EILM

Erasmus plus EILM

L’obiettivo del progetto è focalizzato sul tracciare le esigenze del settore VET nella consulenza professionale sull’Intelligenza Emotiva. In base le ricerche effettuate dagli esperti di progetto (in rappresentanza di tutti i partner) e la letteratura disponibile, c’è la necessità di aggiornare i test obsoleti sull’IE utilizzati da anni, così come la metodologia di supporto alle decisioni di carriera e allo sviluppo professionale delle persone durante la transizione occupazionale e dei disoccupati di lunga durata in cerca di competenze cruciali per il mercato del lavoro nell’UE. Il formato e la metodologia di valutazione e di sostegno allo sviluppo professionale non sono più adatti ai giovani cittadini dell’UE, il che significa che i consulenti VET (che lavorano nelle scuole, nelle agenzie per il lavoro, nel coaching, ecc.) sono alla ricerca di nuovi strumenti che aiutino lo sviluppo della carriera personale e professionale.

Il Partenariato si concentrerà sul supportare le competenze che riguardano l’intelligenza emotiva e le competenze socio-emotive del target di riferimento:

  • Lavorando sul conflitto: il mercato del lavoro non è in grado di soddisfare le esigenze lavorative dei cittadini, il che ha portato molte persone a cercare percorsi formativi come una via d’uscita per trovare un lavoro. Come conseguenza, l’inquietudine, la negatività, la demotivazione e la disperazione verso il futuro sono elementi che rappresentano una situazione molto più complessa a cui devono far fronte i formatori e gli operatori che lavorano con soggetti disoccupati.
  • Condividendo esperienze e metodologie contrastanti: essendo un problema e una sfida comune in tutta Europa, c’è l’esigenza di condividere esperienze e metodologie per il trasferimento delle conoscenze.
  • Fornendo agli operatori VET competenze socio-emotive: gli educatori e i formatori VET sono spesso specializzati nella loro materia tecnica ma non hanno le capacità e le competenze emotive sviluppate per affrontare le complesse situazioni socio-emotive che potrebbero incontrare in aula.

Il progetto è focalizzato sugli operatori VET come TARGET GROUP, in particolare: consulenti VET, coach di carriera (1°) e discenti VET (2°). Incrementare le competenze di questi gruppi target è fondamentale proprio al fine di ottenere importanti risultati sui servizi forniti da un gran numero di consulenti VET. A causa della crisi economica, negli ultimi anni c’è stata una crescita significativa del numero di disoccupati di lunga durata. I disoccupati di lunga durata, non solo hanno bisogno di migliorare le proprie competenze tecniche, ma hanno anche difficoltà motivazionali, di iniziativa e di mantenimento di un atteggiamento positivo. La comprensione è la chiave per migliorare la loro occupabilità. I professionisti del settore VET che lavorano con disoccupati di lunga durata, non hanno solo bisogno di conoscere i contenuti tecnici, ma anche il processo di insegnamento e apprendimento. È fondamentale fornire ai formatori tutta una serie di capacità emotive al fine di permettere loro di identificare i bisogni dei partecipanti al corso, affrontare la loro bassa autostima, frustrazione, rabbia e disperazione.

OBIETTIVI:

  • Migliorare la qualità della pratica formativa dei consulenti VET, utilizzando test/guide online o sessioni di coaching (O1-O4) per facilitare la gestione dei processi emotivi in ​​classe.
  • Sviluppare risorse didattiche innovative per formare gli educatori VET sulle competenze emotive (O1-O4).
  • Sviluppare una piattaforma interattiva con spazi virtuali per l’autovalutazione delle competenze emotive, co-creazione e diffusione di materiali didattici, scambio di idee e metodologie, ecc. (IO1-IO3).
  • Testare la qualità dei prodotti ottenuti consultando le parti interessate, i partner associati e i gruppi target indiretti.
  • Diffondere il progetto a livello locale/regionale/nazionale e internazionale sfruttando la rete dei partners di progetto

L’obiettivo finale di questo progetto è migliorare la qualità del processo di insegnamento e apprendimento sviluppando competenze legate alle abilità emotive tra i consulenti VET per tracciare nel modo più efficace possibile le specifiche esigenze del gruppo target: i discenti VET. La formazione sulle competenze emotive dei consulenti VET migliorerà la loro pratica professionale, migliorerà le loro aspettative di successo nell’insegnamento verso il gruppo target e avrà un impatto positivo sullo sviluppo professionale e sulla carriera futura. Offrendo nuovi strumenti e metodi, si contribuirà a evitare il burnout.

Il progetto si pone l’obiettivo quindi di generare un IMPATTO positivo:

  1. Formando gli operatori VET che lavorano con disoccupati di lungo periodo o che cercano attivamente lavoro, in particolare quelli vulnerabili e a rischio di esclusione.
  2. Sostenendo i discenti VET che desiderano migliorare le proprie competenze sull’IE e mantenere o migliorare la propria carriera professionale.

Per ulteriori informazioni visita il sito web del progetto QUI  o visita la pagina Facebook QUI.

I partners di progetto sono: 

Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.

Erasmus Plus KA2 NextGen4SC

Erasmus Plus KA2 NextGen4SC

NextGen4SC (Next Generation for Supply-Chain) è un progetto che mira a rafforzare il profilo professionale dei giovani che hanno intenzione di lavorare nel settore della “Supply Chain”, supportandoli e fornendo loro strumenti e metodi (come “Open Education & Innovative digital Platform”) per sviluppare abilità e competenze nel settore e promuovendo in questo modo, un lavoro di qualità per i giovani.
Target a cui è rivolto il progetto:

1) Generation Z (entro i 25 anni) ed Operatori del settore giovanile;
2) Potenziali datori di lavoro nella Logistica;
3) Youth stakeholders;
4) Company stakeholders;
5) Economy; (local, regional, national & European) stakeholders.

L’ obiettivo di NextGen4SC è quello di creare questa situazione vincente attraverso:

  • L’uso della tecnologia al fine di creare una metodologia formativa, indirizzata ad una Generazione Z, per
    prepararli nel settore della Logistica e Magazzino;
  • Un metodo di formazione mista, coinvolgendo i partecipanti attraverso esercitazioni, giochi di ruolo,
    discussioni di casi studio e presentazioni di lavoro di gruppo ed il cui lo scopo è, tra l’altro, quello di sviluppare un curriculum formativo per formatori nel settore giovanile o facilitatori nel processo di apprendimento dei giovani;
  • La Creazione di una piattaforma online aperta e gratuita (Network/Information Hub), che consentirà l’accesso a una pletora di informazioni incentrate sulla Supply Chain e rivolta a giovani e datori di lavoro del settore.

Per maggiori informazioni visita il sito del progetto: www.nextgenforsc.com.
Se sei un esperto, lavori o sei interessato al settore della “Supply Chain”, visita la piattaforma di implementazione progettuale: nextgen4sc-hub.rezosbrands.com

Oltre a Eduforma Srl, i partners di progetto sono:

Per ulteriori informazioni:

Eduforma S.r.l
Tel. 049.8935833
Fax. 049.8954200
europrogettazione@eduforma.it

YMEC Young managers of effective career development

YMEC Young managers of effective career development

11-12.10.2018

Quarto incontro transnazionale sul progetto YMEC ed evento moltiplicatore.

Tra l’11 e il 12 ottobre 2018 a Lublino, in Polonia si è tenuta la quarta riunione finale internazionale nell’ambito del Progetto n. 2016-2-BG01-KA205-023931 – “Young managers of effective career development”.

Responsabile dell’organizzazione del quarto meeting internazionale è stato il partner: Fundacja VCC – Polonia. Hanno partecipato I partner: Active Youth – Lituania; CENTER OF STRATEGIES FOR YOUTH DEVELOPMENT – Romania; Teza Ltd. – Bulgaria, Eduforma – Italia (Attraverso Skype)

Gli obiettivi principali dell’ultimo meeting erano quelli di discutere i seguenti argomenti:

– Riesaminare e discutere i risultati di tutti i prodotti intellettuali sviluppati durante il progetto: risultati intermedi, risultati raggiunti, coordinamento e comunicazione nella partnership;

– Discussione sui workshop organizzati in ciascun paese partner.

– E1 – Evento moltiplicatore in Polonia – preparazione per l’evento il 12 ottobre 2018 a Lublino.

Il meeting transnazionale finale ha aiutato a coordinare scadenze e tappe fondamentali nella realizzazione di azioni a sostegno dell’attuazione efficace e sostenibile dei giovani manager e di un efficace progetto di sviluppo professionale.

Il 12 ottobre è stato organizzato un evento per la diffusione dei risultati del progetto presso l’Hotel Agit, Lublino, in Polonia.

Lo scopo dei partner era quello di presentare agli ospiti, illustrando agli stessi un breve overview delle loro attività e della loro organizzazione. Responsabile dell’organizzazione dell’evento era Fundacja VCC – Polonia.

Sono stati presentati anche i prodotti intellettuali (IOs) sviluppati durante l’implementazione del progetto:

  • Strumento di valutazione delle competenze manageriali dei giovani
  • Guida per gli operatori del settore giovanile: come creare futuri manager?
  • Formazione congiunta a breve termine dello staff (fatta in Polonia)
  • Modello di apprendistato VCC per giovani manager
  • Piattaforma YMEC

I partner hanno condiviso la loro esperienza di lavoro collaborativo, costruendo un buon partenariato e fornendo opportunità di discussione con gli operatori del settore giovanile. L’evento ha coinvolto circa 53 persone.

Lo scopo dell’evento era quello di dare più pubblicità a ciò che è stato raggiunto durante il progetto e di diffondere i risultati e le buone pratiche della cooperazione.

contattaci
su Whatsapp

Vuoi contattarci per partecipare ad un corso e riqualificarti nel mondo del lavoro?
Scrivici direttamente tramite WhatsApp.
Lo staff di Eduforma risponderà a tutte le tue domande!

391 7549842