DGR 419/2022 : Percorsi di ricollocazione collettiva

FONDO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE 2014/2020
in continuità con PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO 2014-2020
Asse 1 Occupabilità

DGR n. 419/2022 PERCORSI DI RICOLLOCAZIONE COLLETTIVA PER LAVORATORI COINVOLTI IN PROCESSI DI CRISI AZIENDALE 
 

La finalità perseguita alla presente Direttiva è quella di ridurre l’impatto delle crisi aziendali in Veneto, consentendo alle lavoratrici e ai lavoratori coinvolti, l’aggiornamento delle proprie competenze ed abilità professionali.

Tale fine è perseguito operando a favore di gruppi di lavoratori coinvolti in situazioni di crisi aziendale, nel rafforzamento delle loro competenze professionali.

DESTINATARI
Sono destinatari degli interventi finanziati dalla presente Direttiva i gruppi di lavoratori coinvolti in situazioni di crisi aziendali. I lavoratori devono collocarsi in una delle seguenti tipologie di status occupazionale:

– Lavoratori occupati sospesi, percettori di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) ai sensi della normativa vigente;

PARTENARIATI
Il progetto dovrà essere presentato dal soggetto proponente in partenariato con almeno altri due soggetti: partner operativi, cioè destinatari di budget, o partner di rete, cioè senza budget. I partner dovranno appartenere, esclusivamente, a una delle seguenti tipologie di organismo:

  • soggetti accreditati per i servizi formativi (ai sensi della DGR n. 359/04);
  • soggetti accreditati per i servizi al lavoro (ai sensi della DGR n. 2238/11);

Al progetto in rete possono partecipare imprese (solo come Partner di rete): potrebbero essere imprese che sono interessate a formare nuovi lavoratori per assumerli, ad esempio.

Attenzione: le imprese da cui provengono i lavoratori destinatari. Non devono presentare alcuna domanda in luogo dei loro lavoratori, ma potrebbe essere un utile tramite per offrire la opportunità ai suoi lavoratori. Nella logica del bando questo consente ai   lavoratori di decidere in autonomia anche i percorsi più interessanti per loro.

Si precisa che i moduli di adesione in partenariato devono essere firmati digitalmente.

TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ FINANZIABILI
Per tutti i percorsi si dovrà procedere alla rilevazione degli specifici fabbisogni formativi dei destinatari, al fine di progettare percorsi mirati di occupabilità.
Le proposte progettuali dovranno prevedere, pena l’inammissibilità della proposta:

– il coinvolgimento di almeno cinque destinatari,

– la presentazione, in allegato alla domanda di ammissione al finanziamento, dell’accordo sindacale che attesti la situazione di crisi aziendale e convalidi gli interventi proposti dal soggetto proponente.

Le attività previste riguardano l’orientamento specialistico individuale, formazione sull’aggiornamento delle competenze professionalizzanti e specialistiche, comprese le competenze trasversali. E formazione individuale e o di gruppo su competenze digitali. Se necessario anche supporto all’autoimpiego o alla ricerca di un nuovo lavoro.

L’Accompagnamento al Lavoro sarà riconosciuto a risultato, cioè ad avvenuto ricollocamento del destinatario, e parametrato in base alla tipologia e durata del contratto di lavoro:

*Sono ammessi anche i contratti di somministrazione di lavoro purché siano riferiti a contratti a tempo indeterminato o a contratti a tempo determinato di durata maggiore di 6 mesi.

TEMPISTICHE
Per favorire la tempestività e la flessibilità degli interventi, i soggetti proponenti potranno presentare le proposte progettuali in qualsiasi momento, a partire dal 15 aprile 2022 e fino al 15 ottobre 2022, fino all’esaurimento delle risorse previste dalla Direttiva.

INFORMAZIONI
Per maggiori informazioni scrivere a comunicazione@eduforma.it oppure chiamare allo 049 8935833 Area Commerciale.

PROGETTI APPROVATI

contattaci
su Whatsapp

Vuoi contattarci per partecipare ad un corso e riqualificarti nel mondo del lavoro?
Scrivici direttamente tramite WhatsApp.
Lo staff di Eduforma risponderà a tutte le tue domande!

391 7549842