Il tuo profilo Facebook è a prova di colloquio?

Il tuo profilo Facebook è a prova di colloquio?

Più di 23 milioni di italiani utilizzano Facebook come fonte di informazione e canale di svago per tutte le esperienze quotidiane. Ultimamente, oltre alla forma di comunicazione più basilare come la scrittura, sono state inserite altre forme di interazione per esprimersi e relazionarsi all’interno della community. Facebook è davvero in continua evoluzione.


I commenti che si moltiplicano, le risposte, gli status, le foto di copertina non sono più solo opzioni del social network ma sono diventate attività di uso comune per la quasi totalità degli utenti.

Non dimentichiamoci che oltre all’aspetto ludico, Facebook può essere utilizzato come uno strumento di selezione dei candidati da parte di Head Hunter.

Ormai siamo consapevoli che su Facebook si possono avere molte più informazioni su di una persona che in altri modi. Ecco perché ultimamente anche gli addetti alla selezione per capire meglio le caratteristiche di un candidato, hanno cominciato ad ampliare le proprie ricerche anche attraverso questo canale.

Parecchi responsabili delle risorse umane spesso si trovano a scartare numerosi candidati a causa di incongruenze tra il CV e quanto raccontato sul profilo social.
Si pensi che la percentuale delle potenziali risorse che non vengono chiamate per un colloquio a causa della mancanza di coerenza è molto alta, circa il 35% solo nel 2015!

Stupisce infatti come nonostante ormai si riesca facilmente ad avere informazioni sulla corretta gestione del proprio profilo molti utenti sono inconsapevoli dei danni che l’errato uso del social può innescare: l’impression scaturita dal profilo personale può avere come criteri di valutazione la rete di contatti, la digital reputation e i contenuti che vengono pubblicati.

In attesa che Zuckerberg sviluppi, come annunciato, la possibilità di una nuova funzione che consentirà ad ogni tipo di impresa di pubblicare annunci per la ricerca del personale, vediamo come essere pronti per questo tipo di innovazione attraverso dei semplici passaggi.

Seguendo questi piccoli suggerimenti si potrà mantenere un profilo che dia la possibilità di gestire la propria pagina Facebook in modo leggero ma allo stesso tempo di usufruire delle opportunità che questo social network è in grado di generare.

Scopriamo quali sono:

1. USA LA FOTO GIUSTA
Innanzitutto, bisognerebbe scegliere un’immagine del profilo coerente con quello che si vuole trasmettere, l’ideale sarebbe di poterla utilizzare anche per altri social con i quali si vuole svolgere un’attività di ricerca di lavoro in modo da mantenere un immagine standard. La foto dovrebbe rispecchiare la propria professionalità e l’immagine di sé che si vuole comunicare.

2. AGGIORNA LE TUE INFORMAZIONI
Un ulteriore consiglio è quello di tenere sempre aggiornate le informazioni personali, inserendo i titoli di studio e le esperienze lavorative passate. Contrariamente a quel che si possa pensare, è consigliabile lasciare visibile la data di nascita, in modo che anche i selezionatori possano vedere questa informazione, insieme alla città di residenza ed eventuali link di propri siti web o pubblicazioni personali.

3. CONFIGURA LE IMPOSTAZIONI DELLA PRIVACY
Un altro passaggio fondamentale sono le impostazioni della privacy. Ricordarsi di impostare il proprio profilo in modalità privata perché solo in questo modo si può pensare di avere un minimo di controllo sul proprio profilo on line.
Un suggerimento intelligente è anche quello di creare delle liste di persone, suddividendole fra amici e colleghi di lavoro, in modo da poter scegliere con chi condividere certi contenuti. Impostando questi filtri, si ha la possibilità di sentirsi liberi di poter avere il proprio momento di svago mantenendo allo stesso tempo un profilo professionale adeguato.

4. FAI ATTENZIONE ALLA GRAMMATICA
Un ulteriore accorgimento che si dovrebbe utilizzare (on line come nella quotidianità dopotutto) è relativo alla grammatica. Un aspetto che ultimamente si sta tralasciando è proprio il corretto uso delle forme verbali, del lessico e della terminologia generale. L’uso della messaggeria istantanea di App come WhatsApp, Messanger e dei vecchi e ormai obsoleti SMS di certo non ha aiutato a prestare la giusta attenzione verso una grammatica basilare, anzi ha proliferato usi impropri della lingua con abbreviazioni e slang. Un’attenzione in più alla forma grammaticale di certo può aiutare a dare un’impressione positiva.

5. SCEGLI ATTENTAMENTE I CONTENUTI
Generalmente, le motivazioni per cui un HR boccia un candidato dopo l’analisi del suo profilo Facebook sono spesso un uso di foto improprie, informazioni e caratteristiche non in linea con quanto dichiarato nel curriculum e ultimo, ma non per importanza, la pubblicazione di contenuti discriminatori, offensivi e facilmente fraintendibili.
Per riuscire ad avere un profilo coerente e appetibile bisognerebbe scegliere contenuti di qualità, che possano suscitare interesse.
Evitare interventi inopportuni è fondamentale ed è valutata positivamente la partecipazione a discussioni, lasciando commenti di senso e condividendo contenuti legati all’attualità.

Non è escluso che sia proprio la tua attività su Facebook a portarti un lavoro. Prendiamo esempio da Claudio Nader, che nel 2011 ha trasformato il suo profilo personale in un curriculum a tutti gli effetti. Citato da diverse testate giornalistiche fu considerato un modello virtuoso di utilizzo intelligente e originale per cercare lavoro. Nader giocando con la struttra grafica di Facebook non solo è riuscito a farsi notare diventando Head of Strategy presso un’agenzia di Comunicazione di Bologna ma ora gestisce anche diversi spazi pubblici e privati personalizzandoli in modo innovativo.

Ricordate, che sia un social, un cv o il mondo reale, usando le parole di Oscar Wilde”Non c’è mai una seconda occasione per fare una buona prima impressione“.

sCRIVICI

tI RISPONDEREMO IL PRIMA POSSIBILE!

contattaci
su Whatsapp

Vuoi contattarci per partecipare ad un corso e riqualificarti nel mondo del lavoro?
Scrivici direttamente tramite WhatsApp.
Lo staff di Eduforma risponderà a tutte le tue domande!

391 7549842